venerdì 15 ottobre 2010

Le sigarette? Dovrebbero costare 107euro a pacchetto

Il prezzo “vero” di un pacchetto di bionde, spiegano i ricercatori, dovrebbe includere i costi per la morte prematura
Altro che 4 euro, o 5. Un pacchetto di sigarette dovrebbe costare ben oltre i 100 euro: 107, per la precisione. A effettuare il calcolo - da brividi, per chiunque fumi anche solo abitualmente - è una ricerca effettuata da Angel Lopez Nicolas, dell’Università Politecnica di Cartagena, in Spagna. Il motivo del “picco” (improbabile, visto quanto lo Stato guadagna dalla vendita di tabacco) è semplice: nel prezzo di ogni pacchetto andrebbero inclusi i costi del “rischio” delle sigarette. “Dato che il consumo di tabacco aumenta il rischio di morte rispetto ai non fumatori, il costo della morte prematura a causa del fumo può essere stimato”, dice il ricercatore. Quel “costo” è di 107 euro per gli uomini e 75 per le donne.

Per fare la stima gli esperti si sono avvalsi del database chiamato “stima del valore della vita”, in cui ci sono i costi medi che le persone sarebbero disposte a spendere per ridurre il proprio rischio di morte. Ebbene: in media il prezzo che una persona è disposta a sborsare è pari a 2,91 milioni di euro. Ma i fumatori, consapevoli del rischio, sarebbero disposti a pagare anche di più: 3,78 milioni. Partendo da queste stime gli studiosi hanno ricalcolato il prezzo di un pacchetto di sigarette aggiungendo al prezzo reale, 3-4 euro, quello per la vita del fumatore.
“E questo senza contare i costi per la società”
Ma non bisogna confondere il costo della morte prematura con quello delle spese sanitarie, precisa Lopez. Infatti il costo per la morte prematura è sostenuto dai fumatori stessi. Bisognerebbe vedere quanto un pacchetto costa, di fatto, a ospedali pubblici e qualità dell’aria nelle città...

1 commento:

Rikuring ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...