mercoledì 21 luglio 2010

Un asino nel cielo sopra la Russia.

Un'asino che vola: non è un miracolo, ma solo la pessima idea di alcuni imprenditori per promuovere il proprio stabilimento balneare hanno legato il povero animale a un pallone, collegato a un motoscafo, e l'hanno costretto a volare per mezz'ora su una spiaggia, prima di riportarlo a terra spaventatissimo.

Gli ideatori del "tremendo" spot rischiano ora 2 anni di carcere per atti di crudeltà verso gli animali.

1 commento:

Sandra Maccaferri ha detto...

Leghiamoci loro, magari a testa in giù.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...